26 aprile 2010

♥ FARFALLE IN FESTA ♥


Ormai care amiche di questi calchi se ne vedono ovunque,
anche sulle riviste del settore!
Li ho visti la prima volta da una bloghina
di cui non ricordo il nome e mi dispiace molto in quanto mi piacerebbe citarla.
Me ne sono innamorata come tutte voi,
la ricerca di stampi carini da utilizzare è avvenuta all'istante.

In questi giorni ne ho trovati di nuovi e li sto preparando per il mercatino del 1 maggio,
visto il successo che hanno avuto a Cison di Valmarino l'anno scorso.
Anche in quell' occasione adottai questa tecnica:

-Inanzi tutto utilizzo una polvere di "Gesso Superiore di Parigi",
vi garantisco che è fenomenale,
risultano bianchi candidi e lucidi allo stesso tempo, sembrano di porcellana,
molto meglio della polvere di ceramica perché il gesso assorbe meglio il liquido,
poi vi spiego meglio * ....

- Preparo la miscela di gesso e acqua,
non seguo le istruzione della casa produttrice il gesso nasce per lavori edilizi ,
per tanto deve risultare molto consistente e
una volta fatta la colata negli stampi risulterebbero molto grezzi ,
mentre apportando un quantità
pari a (1:2 circa ) il tempo di posa e asciugatura aumenta di poco ma il risultato è migliore.

- Una volta preparato il composto aggiungo qualche goccia di olio essenziale ,
io adoro usare l'ambra perché profuma di talco, una rivelazione per i nostri sensi ,
pensateci bene, il bianco del gesso e il profumo di talco , un connubio perfetto.
Faccio la colata stando attenta a eliminare le bolle d'aria "sbatocciando" :0)
un pochino lo stampo, lascio asciugare il tutto per 15 - 20 minuti circa poi
scaravolto a terra e ci passo sopra con i piedi ....he he he !!!!
Me sema ! Comunque scaravolto e lo faccio asciugare all'aria .

- * Ora per rinnovare ogni volta che mi va il profumo del gesso, preparo una miscela di acqua e olio essenziale ( circa 1:1 ) il segreto sta nell' utilizzare quest'ultima con uno spruzzino,
cosi da evitare che il gesso si macchi con l'olio.
Un' altra cosa divertente che adotto, per profumare la biancheria
è di usare in alternativa all'olio essenziale il profumo personale.
Dopo che mio marito mi ha fatto notare che non voleva la lavanda
nelle mutande mi sono igegniata cosi.

E queste sono le mie farfalline , nuove nuove!




Ciao stelline sprerando di esservi stata utile , vi aspetto:

1 maggio 2010

dalle ore 09:00 alle 20.00

a CASALE SUL SILE

VI ASSICURO CHE QUEST' ANNO MI RICONOSCERETE SICURAMENTE
3 x 3 di stand agghindato da mantovanone e tentone , romanticissime .....

heeee suspanceeeeeee me sempre più sema!!!


CIAOOOOOOOO!

20 commenti:

  1. Paoletta sei un fenomeno della natura!
    Che belle queste farfalline. Devo provare anche io con i gessi, sì sì.
    Baci
    Titti

    RispondiElimina
  2. ADORO DA SEMPRE LE FARFALLE, AMO LA LORO LIBERTà, LA LORO DELICATEZZA., I LORO COLORI MA ANCOR DI PIù ADORO IL FATTO CHE LORO Sì CHE POSSONO VOLARE...
    LE TUE CREAZIONI?....MERAVIGLIOSAMENTE PEFETTE!!
    KiSS,AnnA.

    RispondiElimina
  3. perche perchè perchè sei così lontana...adoro le farfalle...le metto spesso nei capelli...per non parlare del profumo di lavanda che inonda i miei cassetti...

    tanti baciottini

    RispondiElimina
  4. Che belli i tuoi gessi...li mozzikerei...ne sento quasi il profumo ...peccato io sia troppo lontana altrimenti sarei venuta al mercatino ...uFFI!!!
    KISS KISS!!
    ✿ Annalisa ✿

    RispondiElimina
  5. Ciao Paoletta..da un bel tempo che ti seguo...e sempre ho avuto vergogna a chiederti come si fanno i gessetti...oggi con un piacere inmenso ti dico grazie por compartire la tua formula!!! di seguro gli farò. Un bacione grande!!..scusame per l italiano cosi male..;(
    Anapetit

    RispondiElimina
  6. bellissimo post, peccato che sei lontana, o meglio se avessi potuto ci stava bene un wk, che da quelle parti è tutto meraviglioso, ma ora è impossibile fare investimenti....Le farfalle sono un'amore, ciao Barbara

    RispondiElimina
  7. mentre leggevo mi è venuto un colpo " le scaravolto a terra e ci passo sopra con i piedi" sono rimasta un attivo attonita...ma ...che ...sema l'ho letto !!!
    E io che ti ho preso sempre sul serio.....ci sono caduta come un pesciotto...ma se lo dicevi tu era vero che si fa così....
    Va be....questo comunque per dirti il livello dell'ammirazione che ho nei tuoi confronti e delle tue creazioni che sono sempre deliziose.
    Belli gli stampi a forma di farfalle...mi mancano!
    Grazie per le dritte..io ho sempre usato indistintamente il gesso o la polvere di ceramica...ma proverò ad usare quello che hai citato tu.
    Un caro saluto
    Roberta

    RispondiElimina
  8. Cara Paoletta,
    sveli i tuoi segreti da maestra a tutte noi,
    grazie mille.
    Purtroppo il 1° maggio sono via,
    ma appena ho un attimo di tempo passo a trovarti a casa, prima ti avviso.
    Un bacione
    Angela

    RispondiElimina
  9. belli belli i tuoi stampi! mi hai fatto venir voglia di provare, ho già lavorato col gesso per le decorazioni natalizie, ma nn sapevo come fare a profumarlo senza macchiarlo! ;)
    grazie, sei sempre preziosa!
    Sara

    RispondiElimina
  10. Bellissimi questi gessetti e utilissima anche la tua spiegazione!;)
    Un bacio, Eleonora.

    RispondiElimina
  11. Le farfalle sono bellissime....potresti accostarle ad quelle in tessuto!
    Auguroni per la Fiera....farai di sicuro un successone!
    Un salutone
    Maria Luisa

    RispondiElimina
  12. Finalmente sono riuscita ad aggiungerti tra i miei blog preferiti!! Soliti problemi di connessione...Comunque volevo ringraziarti per la precisa e chiara spiegazione, davvero carina l'idea e anche molto veloce!! In bocca al lupo per il mercatino e a presto...passa a trovarmi quando vuoi!
    Baci neoblogger e neomamma Francesca-kinà

    RispondiElimina
  13. Finalmente sono riuscita ad aggiungerti tra i miei blog preferiti!! Soliti problemi di connessione...Comunque volevo ringraziarti per la precisa e chiara spiegazione, davvero carina l'idea e anche molto veloce!! In bocca al lupo per il mercatino e a presto...passa a trovarmi quando vuoi!
    Baci neoblogger e neomamma Francesca-kinà

    RispondiElimina
  14. Grazie per il preziosissimo consiglio, ora prendo il volo assieme le tue bellissime farfalle alla ricerca del gesso perfetto!

    Un bacione
    Sandy

    RispondiElimina
  15. Peaccato io son così lontana....In bocca al lupo e....per le persone lonatane come me....se hai tempo...facci vedere le foto del tuo stand!
    bacio
    daniela

    RispondiElimina
  16. Non mi sono mai "cimentata "in questa tecnica ma la trovo molto interessante !!!!complimenti per il tuo bellissibo blog ,mi sono aggiunta ai tuoi lettori .Bravissima !!!!!Buona giornata Sandra

    RispondiElimina
  17. la bella figheira30 aprile 2010 08:27

    ...anche mio marito odia la lavanda....sara' un male comune...chissa' perche' poi!!!!!
    grazie per le dritte sei sempre cosi' coccola!!!! e un bell'in bocca al lupo per domani!!!!
    mi dispiace nn poter esserci mi sarebbe piaciuto ..e' sempre bello vedere dal vivo le tue creazioni...
    baci stella
    laura

    RispondiElimina
  18. Le farfalle sono troppo carine e visto che sei troppo lontana per venire a vedere il tuo mercatino spero che posterai tantissime foto!
    Ciao
    Claudia

    RispondiElimina
  19. ...da te c'è sempre da imparare!!!!grazie!

    RispondiElimina

Grazie, il tuo commento mi riempie di gioia....

CHIEDO SCUSA HO DOVUTO INSERIRE NUOVAMENTE IL TEST DI VERIFICA, PERCHÉ MI ARRIVANO COMMENTI STRANI E NON VORREI CHE CI BECCHIAMO UN VIRUS !